Tagliolini alle Ortiche Morelli

L’interpretazione dello chef Stefano Pinciaroli

Nella primavera 2011 il Pastificio Morelli ha presentato al pubblico un nuovo prodotto: i Tagliolini Aromatizzati alle Ortiche.

Si tratta di una novità che può interessare l’appassionato di cucina così come il ristoratore. I tempi di cottura veramente brevi (3 minuti complessivi) e le possibilità di coniugare il sapore del tagliolino a creme di formaggio o di verdure per dare vita a piatti contraddistinti da contrasti cromatici netti rendono questo tagliolino una delle referenze più interessanti dell’intera gamma del Pastificio di San Romano.

Per presentare al meglio il prodotto la nostra Redazione ha chiesto l’aiuto di uno chef emergente: Stefano Pinciaroli, personalità creativa ed estroversa in cucina e trasparente e pacata nella vita di tutti i giorni. Agli inizi di maggio siamo stati a trovare Stefano nella cucina del suo PS Ristorante a Cerreto Guidi, filmando passaggio per passaggio la realizzazione estemporanea di un piatto da lui elaborato per l’occasione: Tagliolini alle Ortiche con Asparagi, Pomodorini, Basilico e Fiori di Borragine.

Questo è il montaggio della video ricetta che pubblichiamo per i visitatori del nostro portale:

Lo Chef Stefano Pinciaroli nella cucina del suo Ristorante PS a Cerreto Guidi. Lo ringraziamo per la sua disponibilità e per come ha interpretato il prodotto. Dalla video ricetta si  possono apprezzare, anche all’interno di una preparazione semplice, la sua tecnica e la sua cultura gastronomica. I passaggi più interessanti che ha voluto condividere con noi sono sicuramente quelli relativi alle cotture delle verdure e della pasta. La stabilizzazione della clorofilla e il rilascio dell’amido di cottura in padella come fondo di mantecatura sono due elementi importanti di un primo piatto a base di verdure e pasta lunga fatto bene.

Tagliolini alle Ortiche Morelli 2011: 3 minuti di cottura complessivi per una pasta ricca di colore, contenuto nutritivo e spunti per la preparazione di piatti innovativi.

Il Tagliolino in curve: dal primo piano si possono osservare i piccoli granelli che impreziosiscono le caratteristiche naturali del prodotto e che sono presenti, visibili ad occhio nudo, nell’impasto. L’ortica, affondando le proprie radici in terreni in prevalenza sabbiosi, trae nutrimento da tali fondali arricchendosi di minerali, vitamine e ferro.

Tagliolini alle Ortiche con Asparagi, Pomodorini, Basilico e Fiori di Borragine. Dal totale del piatto, scattato da diverse angolazioni, si percepisce la sensazione quasi tattile di un tagliolino cotto alla perfezione e contrastato cromaticamente dal rosso vivo dei pomodorini datterini e dal tocco violaceo dei fiori di borragine. Da notare anche la consistenza dell’asparago, cotto da crudo e dunque rimasto croccante e perfettamente verde.